Bandiera italiana Bandiera inglese Bandiera tedesca Bandiera francese Bandiera cinese Bandiera giapponese

BRON & RUSEVAL CHARDONNAY 2016 IGT FORLI’

CARATTERISTICHE TECNICHE:

  • Vitigno: 85% Chardonnay, 15% “Incrocio Manzoni”
  • Zona di produzione Bertinoro
  • Sottozona La Sonsa Chardonnay/Cerbiano incrocio Manzoni
  • Bottiglie prodotte 7.000
  • Superfice vitata 2.40
  • Esposizione terreno sud-sud-est /Chardonnay – est-nord-est incrocio Manzoni
  • Terreno: medio impasto limo- sabbie ed argille
  • Enologo Casadei Emanuele
  • Densità di impianto 3.000 viti ad ettaro
  • Sistema di allevamento: Guyot
  • Produzione per ha 7.900 kg uva 5.530 lt vino
  • Colore: Giallo paglierino carico con riflessi verdognoli
  • Profumo: Intenso, fruttato, mela e ananas, sentori di spezie e menta
  • Sapore: elegante, di buona struttura, minerale e sapido
  • Affinamento 6 mesi in barrique – 3 mesi in bottiglia

DATI ANALITICI

Titolo alcolometrico totale: 14,30 % vol.
Zuccheri residui 0,8 gr/lt.
Estratto secco totale 21,84 gr/lt
Acidità volatile 0,45 gr/lt.
Acidità totale 5,50 gr/lt
Solforosa totale 75 mg/lt
Solforosa Libera 25 mg/lt

BRON & RUSEVAL CHARDONNAY

In Romagna, un tempo, era costume dare un sopranome alle famiglie contadine, che veniva poi tramandato di padre in figlio, tradizione che, insieme all’uso del nostro dialetto, oggi si sta purtroppo perdendo. Il nostro è un lavoro legato alla terra, agli andamenti stagionali, a volte duro, a volte ingrato, il successo di una azienda, molto spesso è il risultato del lavoro di diverse generazioni, diversi padri, diversi figli, che hanno lottato e lotteranno per ottenere dalla terra il meglio.

Bron & Rusèval sono stati e saranno i soprannomi delle famiglie Sirri e Casadei. Produrre un vino di grande qualità, ed identificarlo con questo nome era un’occasione imperdibile, per continuare una tradizione che difficilmente avrebbe potuto sopravvivere nel tempo.

CARATTERISTICHE VENDEMMIALI

Anche le uve Chardonnay e quelle dell’incrocio Manzoni hanno beneficiato di un andamento stagionale molto interessante, specialmente le uve che vengono raccolte anticipatamente, quando il rischio di estati troppo calde possono pregiudicare lo sviluppo dei terpeni più fini ed eleganti.
Le uve raccolte l’ultima settimana di Agosto erano particolarmente croccanti e con buona maturazione fenolica. In particolare l’ incrocio Manzoni (grazie anche ad una bassa produzione dovuta ad un attacco di peronospora primaverile), mostrava un ottima’concentrazione.
Vino particolarmente equilibrato che darà il meglio di se dopo l’estate.