Bandiera italiana Bandiera inglese Bandiera tedesca Bandiera francese Bandiera cinese Bandiera giapponese

SOLARA 2015 ROMAGNA ALBANA PASSITO DOCG

CARATTERISTICHE TECNICHE:

  • Vitigno Albana (Clone Compadrona-Gentile)
  • Uve: 100% Albana
  • Zona di produzione: Bertinoro – Casticiano
  • Bottiglie prodotte: 7.500 da 0,500 lt
  • Superficie vitata: 2.20 HA
  • Esposizione terreno: Est
  • Terreno: medio impasto-con alta presenza di calcare
  • Enologo: Casadei Emanuele
  • Densità di Impianto: 5.000
  • Sistema di allevamento: Guyot
  • Produzione per HA: 80 Q.LI UVA HA
  • Colore: Giallo oro lucido
  • Profumo: miele, albicocca, frutta candita
  • Sapore: dolce, ma equilibrato dall’acidità e da una leggera presenza tannica, stoffa fine, elegante, struttura media
  • Invecchiamento: 8 mesi in barrique
  • Abbinamenti gastronomici: Pasticceria fine, anche con cioccolato, formaggi erborinati, formaggio di fossa con marmellate di frutta e miele di acacia

DATI ANALITICI

  • Alcool: 12.77 % Alcool potenziale:19.68%
  • Zuccheri residui: 116,40 g/l
  • Acidità volatile: 0.89 g/l
  • Acidità totale: 6,30 g/l
  • Estratto secco netto: 26.09 g/l
  • Solforosa: totale 180 mg/lt
  • Libera: 35 mg/l

Solara

CARATTERISTICHE VENDEMMIALI ANNATA 2015

Il primo anno di produzione del vino Albana Passito per l’Azienda Celli risale a metà degli anni 80 anche se in Romagna la tradizione di appendere le uve in solaio è ben più antica. Normalmente le uve atte alla produzione di ALBANA PASSITO vengono raccolte nella prima settimana di Ottobre, successivamente lasciate ad appassire per almeno 40 giorni per ottenerne la giusta concentrazione.
La pigiatura è effettuata a metà novembre, alla quale segue la fermentazione alcolica e l’affinamento in barrique per 8 mesi.
Annata siccitosa e calda che ha portato le uve a buona maturazione in campo, con un leggero abbassamento delle acidità. Buono l’equilibrio, grazie alla componente tannica che caratterizza questo vitigno, ben espresso il varietale. Forse leggermente penalizzato in eleganza dal caldo eccessivo del 2015