Bandiera italiana Bandiera inglese Bandiera tedesca Bandiera francese Bandiera cinese Bandiera giapponese

Dal colore rosso rubino intenso fino al granato, dopo un lungo invecchiamento potrà assumere anche tonalita’aranciate.

Gli aromi del Sangiovese sono prevalentemente orientati ai frutti rossi e neri tra cui spiccano amarena, mora e prugna.

Fra gli aromi floreali la violetta è il più caratteristico seguito dall’aroma di rosa. Fra questi la combinazione che principalmente caratterizza il Sangiovese, nonostante sia condivisa anche da altre uve, è amarena e violetta.

Altri aromi di frutta che si possono percepire nel Sangiovese sono ribes, fragola, ciliegia, lampone e mirtillo.

Il Sangiovese viene maturato prevalentemente in contenitori di legno, botti e barriques, pertanto saranno frequenti anche aromi di tipo speziato, vaniglia e liquirizia su tutti, così come aromi empireumatici come tostato, caffè e cioccolato. L’intensità di questi aromi dipende, come sempre, dall’uso che il produttore fa della botte o della barrique.

Nei vini prodotti con uva Sangiovese Grosso, come per esempio il Brunello di Montalcino o il Vino Nobile di Montepulciano, anche a causa della maggiore durata della maturazione prima della commercializzazione, gli aromi di frutta saranno sostituiti dai più maturi aromi di confetture, in particolare confettura di amarene, confettura di prugne e confettura di more.

In questi vini sarà inoltre percettibile una spiccata nota di vegetale, in particolare di tabacco, e con il tempo saranno apprezzabili anche aromi di sottobosco, fieno e funghi.

Nei vini lungamente affinati in bottiglia, sia prodotti con Sangiovese Piccolo sia con Sangiovese Grosso, si svilupperanno apprezzabili aromi complessi dove al fianco delle confetture si potranno percepire anche aromi di cuoio e pellame. Inoltre nel Sangiovese è possibile apprezzare aromi balsamici, come eucalipto e mentolo, così erbe aromatiche come menta e timo.