VITIGNI

SANGIOVESE
ALBANA
PAGADEBIT
TREBBIANO
CHARDONNAY
CABERNET

PAGADEBIT … SAPIDITA’ E FRESCHEZZA

Se c’è un merito dei vignaioli di Bertinoro, è sicuramente quello di aver salvato un vitigno che in altro modo sarebbe scomparso come tanti vitigni minori. Il Pagadebit è uno dei vini che fanno parte della Doc Romagna. Si ottiene dall’uva Bombino Bianco vinificata in purezza oppure con l’aggiunta di altri vitigni fino a un massimo del 15%.

Di questo vino, prima di tutto, colpisce il nome. Il Pagadebit prende il suo nome dalla resistenza dei suoi acini alle avversità atmosferiche. Nelle cattive annate, grazie alla sua buccia spessa e solida, riusciva sempre a garantire un raccolto che permettesse al vignaiolo di pagare i debiti contratti per le spese colturali del vigneto. In passato era usanza stipulare accordi anche ‘sulla parola’, detti appunto ‘Pagadett’.

Le caratteristiche del terreno limitano la produzione e la vegetazione della vite, permettendo di ottenere una struttura decisamente importante.
Il colore del Pagadebit è giallo paglierino con riflessi verdolini e il suo profumo ricorda essenze floreali.

Dal 1990 l’azienda Celli produce il Pagadebit anche nella versione frizzante ottenendo un vino  di grande piacevolezza, fresco, con trama sottile dal profumo delicato e floreale. Si tratta di un vino frizzante ideale come aperitivo o come compagno per cene e pranzi nelle assolate estati romagnole.

VINI PRODOTTI

CAMPI DI FRATTA

CAMPI DEL LAGO